STUDIO SPLIT-FACE CONFERMA L’ECCEZIONALE EFFICACIA DI BIOEFFECT EGF SERUM

Un recente studio scientifico indipendente condotto dalla dott.ssa Martina Kerscher dimostra la chiara efficacia anti-aging del prodigio della skincare islandese BIOEFFECT EGF SERUM. Esperta di dermatologia e scienza cosmetica di fama mondiale, la dott.ssa Kerscher è a capo del Dipartimento di Scienze Cosmetiche dell’Università di Amburgo. Autrice/Editrice di numerosi libri e articoli, è anche co-editrice di due delle maggiori riviste di dermatologia tedesche, Journal der Deutschen Dermatologischen Gesellschaft (JDDG) e Der Hautarzt. La dott.ssa Kerscher ha presentato i risultati del suo studio, che sarà pubblicato in una rivista scientifica soggetta a peer-review, in occasione del 12° Congresso Mondiale di Medicina Estetica e Anti-età tenutosi a Monaco all’inizio di quest’anno.

Lo studio è stato concepito con un’impostazione scientifica unica tesa a rispondere nello specifico alla domanda se l’applicazione topica di attivatori cellulari possa rivitalizzare le alterazioni cutanee legate all’invecchiamento.

Ciascuna donna partecipante allo studio ha applicato BIOEFFECT EGF SERUM su una metà del viso e un prodotto identico non contenente l’attivatore cellulare EGF sull’altra. Lo studio ha avuto una durata di otto settimane, durante le quali le partecipanti hanno applicato il siero due volte al giorno. Per escludere qualsiasi possibile pregiudizio sui risultati dovuto alla consapevolezza della procedura adottata, lo studio è stato condotto in doppio cieco, ovvero nessuna delle donne nello studio, né i ricercatori incaricati di misurare i risultati, sapevano su quale metà fosse applicato quale prodotto. L’efficacia è stata valutata mediante misurazioni fotografiche e biofisiche standardizzate per determinare topografia, densità e spessore cutanei.

“Lo spessore cutaneo è aumentato di oltre il 60% e la densità cutanea di oltre il 30% rispetto al basale.”

I risultati dimostrano una sensibile riduzione della profondità delle rughe rispetto al basale dopo l’applicazione di BIOEFFECT EGF SERUM per un periodo di due mesi. Inoltre, lo spessore cutaneo è aumentato di oltre il 60% e la densità cutanea di oltre il 30% rispetto al basale.

È stato inoltre condotto uno studio sulla percezione delle utilizzatrici, nell’ambito del quale le donne partecipanti hanno espresso una soddisfazione molto maggiore per il siero contenente l’EGF rispetto a quello che ne era privo. In particolare, è emersa una differenza significativa nella percezione di elasticità, morbidezza e luminosità della pelle.

“Sono sinceramente colpita dai risultati del nostro studio, poiché mostra chiaramente che l’applicazione sulla pelle di un EGF di origine vegetale simile a quello umano può avere un effetto antinvecchiamento significativo sullo spessore e sulla densità cutanei, nonché sulla profondità delle rughe, dopo sole otto settimane di utilizzo”

“Con la moderna biotecnologia è ora possibile replicare nelle piante di orzo l’EGF naturalmente presente nella nostra pelle. Sono sinceramente colpita dai risultati del nostro studio, poiché mostra chiaramente che l’applicazione sulla pelle di un EGF di origine vegetale simile a quello umano può avere un effetto antinvecchiamento significativo sullo spessore e sulla densità cutanei, nonché sulla profondità delle rughe, dopo sole otto settimane di utilizzo”, ha dichiarato la dott.ssa Kerscher.

Questi risultati notevoli confermano l’esperienza riferita da migliaia di utilizzatrici di BIOEFFECT in tutto il mondo. Dopo dieci anni di ricerca biotecnologica, BIOEFFECT ha lanciato il suo marchio nel 2011, affidandosi principalmente al passaparola di clienti soddisfatte per promuoverne il marketing. Le fan di BIOEFFECT descrivono regolarmente i prodotti BIOEFFECT come “skincare che funziona davvero”.




We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue we'll assume that you understand this. Learn more
×
Welcome Newcomer