DOVE CIBO, SALUTE E SCIENZA SI INCONTRANO: LA SKINCARE GLUTEN-FREE

Vista la crescente incidenza di allergie nell’ultimo decennio, il glutine è diventato una questione di salute importante nelle nostre vite. Gli alimenti e i prodotti senza glutine sono di vitale importanza per le persone con celiachia, allergie o intolleranze al glutine, nonché per coloro che vogliono evitare i prodotti a base di glutine per motivi di salute e per perdere peso. La scelta di rinunciare al glutine è in effetti sempre di più uno stile di vita: secondo un articolo nella rivista JAMA Internal Medicine, “circa 2,7 milioni di americani evitano il glutine nella loro alimentazione, ma solo 1,76 milioni sono effettivamente celiaci”. La celiachia è una malattia genetica autoimmune che colpisce all’incirca l’1% della popolazione. È incurabile e non esistono farmaci che allevino i sintomi intestinali, per cui è fondamentale che i pazienti celiaci evitino il glutine, ovvero il grano e tutti i prodotti che lo contengono (kamut, semola, grano duro, spelta, farro e piccolo farro), ma anche segale, orzo e avena.

Poiché salute, alimentazione e skincare sono strettamente correlate, nell’industria cosmetica e della bellezza si assiste a un’esplosione di prodotti “gluten-free”. Ma, se ha senso definire un alimento “gluten-free”, che cosa significa questa dicitura quando si parla di skincare? E che dire dei prodotti BIOEFFECT, che sono derivati dall’orzo? BIOEFFECT è “gluten-free”?

Sebbene la molecola di glutine sia troppo grande per penetrare nella pelle, ingerire una minuscola quantità di glutine può provocare una reazione nelle persone celiache, la cui sensibilità al glutine varia notevolmente. Non è difficile ingerire tracce dei prodotti che utilizziamo sulla nostra pelle, come rossetto, idratante, protezione solare, primer, cipria e crema. Tracce di questi prodotti possono anche contaminare il cibo se non ci laviamo le mani dopo averli applicati.

Per BIOEFFECT, l’efficacia e la purezza dei suoi prodotti skincare nati dalla scienza sono motivo di orgoglio. Poiché l’EGF di BIOEFFECT è coltivato nell’orzo, nei nostri controlli di qualità misuriamo le potenziali tracce di glutine in tutti i nostri prodotti, utilizzando i più sensibili metodi disponibili. In base agli standard Skv UE, un prodotto può dirsi “gluten-free” se il suo contenuto di glutine è inferiore a 20 parti per milione (ppm). Lo stesso vale per la statunitense Food and Drug Administration (FDA), che nel 2013 ha dichiarato che per essere classificati “gluten-free” i prodotti devono presentare un contenuto di glutine sotto i 20 ppm. Si è trattato di un traguardo importante per gli Stati Uniti, poiché fino ad allora non esistevano standard riconosciuti.

Noi di BIOEFFECT abbiamo testato tutti i nostri prodotti usando il metodo disponibile più sensibile, ovvero il protocollo ELISA (enzyme-linked immunosorbent assay - saggio immuno-assorbente legato a un enzima). In base alla nostra analisi biochimica, la concentrazione di glutine in tutti i prodotti BIOEFFECT è tra 5.000 e 50.000 volte inferiore ai 20 ppm previsti dagli standard UE. Nella fattispecie, nel nostro EGF Serum è 13.000 volte inferiore a 20 ppm.

Che tu sia celiaco, allergico al glutine o intollerante oppure semplicemente preferisca evitare il glutine in generale, è scientificamente provato che la skincare BIOEFFECT è priva di glutine. Non ci sono controindicazioni!

SHOP HERE


We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue we'll assume that you understand this. Learn more
×
Welcome Newcomer