COME OTTENERE IL MASSIMO DAL TUO INVESTIMENTO IN SKINCARE

I prodotti BIOEFFECT nascono da una filosofia di purezza ed efficacia. Puri, perché usiamo solo il minor numero di ingredienti possibili e coltiviamo il nostro EGF nell’orzo; efficaci, perché è scientificamente dimostrato che i nostri ingredienti sono potenti agenti antinvecchiamento. I sieri EGF contengono da 7 a 12 ingredienti, laddove i comuni prodotti skincare di altri marchi possono contenerne in media tra i 50 e gli 80. Il che solleva la questione: funzionano se usati insieme? E se sì, come? L’efficacia dell’EGF potrebbe essere influenzata, se non addirittura diminuita, se associato ad ingredienti più aggressivi o ad altri tipi di trattamento?

Il Dott. Björn Örvar, Vice Presidente Esecutivo e Direttore Scientifico di BIOEFFECT, ci spiega un po’ la questione, per garantirti di ottenere il massimo dal tuo investimento.

D: Molte di noi hanno molti o comunque più di un prodotto di bellezza sulla loro mensola in bagno. Possono essere usati per integrare la gamma EGF?

R: “Sì e no. Noi dividiamo i prodotti cosmetici in due categorie. Nella prima categoria ci sono i prodotti “metti e togli”. Esempi tipici sono il make-up, i solari e persino le creme da giorno. Questi prodotti si applicano al mattino e si rimuovono la sera. Durante il giorno, si limitano a posarsi sull’epidermide e alla sera la pelle è la stessa che al mattino. Ciò non è necessariamente una cosa negativa e, se rimossi correttamente, è possibile usarli contemporaneamente con l’ EGF. Ma questi prodotti non cambiano la biologia della pelle, non comunicano con le cellule”, spiega il Dott. Björn. “Nella seconda categoria rientrano i cosmetici che noi chiamiamo “attivi”. È di questa categoria che fa parte BIOEFFECT. L’EGF nei nostri prodotti comunica con le cellule cutanee, inducendole a cambiare il loro comportamento, dando loro la forza di tornare giovani. Le cellule iniziano gradualmente a modificare la loro biologia e lentamente si iniziano a vederne gli effetti. Possono volerci settimane o persino mesi, ma alla fine gli effetti si vedranno.

D: Potrebbe fare un esempio?

R: “Certo. Dopo avere usato BIOEFFECT per qualche mese, la pelle è più compatta e ciò le permette di trattenere meglio l’idratazione. Così facendo, la pelle acquisisce progressivamente volume. Studi interni così come studi indipendenti lo dimostrano. Persino dopo avere smesso di usare l’EGF, la pelle sarà ancora in grado di trattenere lo stesso livello di idratazione per diverso tempo. Questa è la differenza tra i due tipi di cosmetici. Quando si toglie la tipica crema da giorno, il livello di idratazione torna allo stato precedente nell’arco di poche ore. Con l’EGF l’approccio è totalmente differente, si tratta di un investimento nella pelle a lungo termine.”

D: Esistono ingredienti negli altri prodotti skincare che potrebbero ridurre gli effetti dell’EGF?

R: “L’EGF è una cosiddetta proteina di segnalazione cellulare. Questi tipi di proteine sono molto delicati e molto sensibili a molte altre sostanze chimiche. Non agiscono correttamente in presenza di oli, grassi, alcol, emulsionanti.”

D: E i cosmetici contenenti vitamine? Sono off limits con l’EGF?

R: “Anche le vitamine vengono suddivise in due categorie: le idrosolubili e le liposolubili. Sono vitamine idrosolubili la B e la C, che interagiscono bene con l’EGF. È però necessario fare attenzione con la vitamina C, perché si ossida abbastanza rapidamente. Poi abbiamo le vitamine liposolubili, come la A (conosciuta anche come retinolo), la D e la E. Il loro contatto con l’EGF è più problematico, perché possono modificarne la struttura. Non è tuttavia necessario evitare completamente le vitamine liposolubili. Sappiamo per esempio che il retinolo, nella sua forma corretta, fa molto bene alla pelle.”

D: Dunque come si ottiene il massimo dal siero EGF?

R: “Noi raccomandiamo di risciacquare abbondantemente il viso con acqua per eliminare eventuali residui e altri prodotti, tonici inclusi, prima di applicare l’EGF. Se si desidera utilizzare altri cosmetici dopo l’applicazione, attendere circa 10 minuti prima di procedere. Questo darà alle cellule cutanee il tempo per rispondere all’EGF e non avrà effetti sostanziali sul processo di ringiovanimento cellulare. Si tenga presente che questo processo di ringiovanimento cutaneo funziona al meglio quando la pelle riposa, pertanto consigliamo di usare EGF serum durante la notte e senza applicare successivamente altri prodotti. Come diciamo noi: “Ti mancano solo 2-4 gocce per avere una pelle splendida”. Bastano poche gocce per creare uno strato sottile sulla pelle e l’EGF farà il resto. Un ultimo consiglio. Dopo la detersione e prima di applicare il proprio prodotto EGF, non sarebbe male se la pelle fosse leggermente umida. E anziché picchiettare il prodotto, regala al tuo viso un piccolo massaggio per migliorare la circolazione sanguigna e rimuovere le cellule morte. Lo faccio sempre anch’io”, sorride.

Shop now


We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue we'll assume that you understand this. Learn more
×
Welcome Newcomer